Ex detenuto arrestato e condannato per aver tentato di tornare in carcere

Ex-detenuto-arrestato-e-condannato-per-aver-tentato-di-tornare-in-carcere

Non esiste nemmeno una parola per definire ciò che ha tentato di fare l’ex detenuto Sylvester Jiles, venticinquenne della Florida, perché è quantomeno assurdo poter ipotizzare un termine contrario all’evasione.

Il ragazzo stava scontando una condanna per omicidio colposo, quando è stata decisa la sua scarcerazione in libertà vigilata. La decisione avrebbe intimorito non poco il giovane, che, temendo una vendetta da parte della famiglia della sua vittima, ha tentato di scavalcare il muro di cinta della prigione di Brevard County, rimanendo però incastrato e ferito a causa del filo spinato posto a protezione di eventuali tentativi di fuga (non certo per le intrusioni).

All’arrivo dei cellerini Jiles ha chiesto di poter tornare in carcere, ma gli agenti hanno invece chiamato un’ambulanza che gli medicasse le ferite. Il suo desiderio è stato comunque esaudito dal giudice, che lo ha condannato a ulteriori 15 anni di reclusione con le accuse di violazione delle proprietà del carcere e resistenza all’arresto, aggravate dallo stato di libertà vigilata, anche se la seconda accusa sembra piuttosto assurda, visto che la sua volontà era appunto quella di essere imprigionato; forse in questo caso la clemenza della corte è stata nell’applicare il massimo della pena.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Please enter your name, email and a comment.