LA NUOVA PLASTICA CHE ‘SANGUINA’ E SI RIPARA DA SOLA

Un nuovo tipo di plastica ‘sanguina’ quando viene danneggiata: imita la capacità della pelle umana di segnalare quando subisce danni e come la pelle sa autoripararsi. Il nuovo materiale, che si colora di rosso se si rompe ed è in grado di aggiustarsi da solo se viene esposto alla luce, è stato presentato al congresso della Società Americana di chimica in corso a San Diego. Lo ha messo a punto il gruppo della della University of Southern Mississippi coordinato da Marek Urban.
Le potenziali applicazioni sono moltissime, vanno dai telefoni cellulari, ai computer portatili alle automobili. A differenza delle altre plastiche che si autoriparano, che contano su composti inglobati che funzionano una sola volta questa plastica,  può auto ripararsi sempre, proprio come la pelle.

 

Lascia un commento

Your email address will not be published. Please enter your name, email and a comment.