CHAMPIONS LEAGUE AL VIA. L’ANALISI DELLA PRIMA GIORNATA

champions-sky-mediaset-594x350

conclusasi la fase preliminare, parte finalmente la fase finale di Champions League con la prima giornata della fase a gironi.

Il girone A presenta le sfide PSG-Malmo e Real Madrid-Shakhtar Donetsk. Al Parco dei Principi Ibrahimovic incontra il suo passato: il Malmo, la squadra in cui ha avuto il suo battesimo nel calcio professionistico e dove ha più volte dichiarato di voler chiudere la carriera. Nessun precedente tra le due squadre, ma l’impegno per gli svedesi è senza dubbio proibitivo, come dimostrano anche le quote delle scommesse sulla Champions League Betfair. Nell’altra partita del girone il Real Madrid affronta lo Shaktar con un Cristiano Ronaldo in gran forma, reduce dalla cinquina personale rifilata sabato scorso all’Espanyol. Sarà dura per gli uomini di Lucescu che si presentano al via con una squadra rivoluzionata e con un Alex Texeira non al top della forma. Anche questa gara è un inedito a livello europeo: nessun precedente tra spagnoli e ucraini.

800px-Logo_uefa_2012

Nel girone B i Red Devils tornano in Champions dopo un anno di purgatorio. Il Manchester United, dopo la convincente e netta vittoria ai danni del Liverpool, si propone in Champions con grandi ambizioni. Dovrà vedersela innanzitutto con il PSV di Philip Cocu che arriva all’esordio in Champios reduce da un fantastico 0-6 in casa del Cambuur, con tripletta di de Jong. Tra i Red Devils, assente Rooney, sarà il match di Memphis Depay che ritroverà i suoi ex compagni. Nell’altra gara del girone B si affrontano Wolfsburg e CSKA Mosca. I tedeschi guidati da Dieter Hecking sono imbattuti in campionato, ma nell’ultimo match hanno rimediato solo uno scialbo 0-0 contro l’Ingolstadt .Via De Bruyne e Perisic, dentro Draxler e Dante, i tedeschi sono chiamati a fare una grande Champions. Nel CSKA, occhio all’ex Roma Doumbia, che sembra essere tornato il bomber che Garcia voleva.

Nel gruppo C gara inedita tra Benfica e Astana. Sulla carta il risultato sembra scontato, ma se i portoghesi non affronteranno la gara con la giusta concentrazione potrebbero esserci delle sorprese. La squadra kazaka, all’esordio in Champions, ha già fatto vittime illustri nel cammino preliminare (Maribor, HJK e Apoel) ed è pronta a giocare ancora brutti scherzi a chi la sottovaluterà. Nell’altro match del gruppo C, Galatasaray-Atletico Madrid è senz’altro un incontro equilibrato, con mister Simeone che si appresta ad affrontare una trasferta da brividi dopo il KO interno contro il Barcellona in campionato. Sicuramente non al meglio neanche la squadra turca che in campionato ha raccolto solo 5 punti in quattro gare.

LA JUVE CERCA IL RISCATTO A MANCHESTER

Concludiamo con il girone D che vede impegnata la Juventus di Max Allegri contro il Manchester City. I bianconeri hanno iniziato il campionato come mai prima nella loro storia: 1 punto in tre gare sarà un record difficilmente eguagliabile in futuro. Ma la Champions ha un fascino tutto suo e può risvegliare la Juventus da questo torpore da cui è stata travolta. Out Khedira e Marchisio, Allegri si affida a Lemina e Pereyra sulla mediana accanto a Pogba. Tante assenze anche per Pellegrini che contro la Juventus dovrà rinunciare a David Silva e Aguero. Chiude il girone la sfida tra Siviglia e Borussia Monchengladbach. Gli andalusi sono partiti lentamente in campionato e cercano il riscatto in Champions con Llorente e Immobile. L’occasione è ghiotta perchè i tedeschi sono partiti in Bundesliga in maniera alquanto disastrosa: quattro ko nelle prime quattro giornate.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Please enter your name, email and a comment.